Una sfilata di piatti

Quando Firriato mi ha chiesto di fotografare le composizioni di Gaetano Basiricò (chef della loro struttura Baglio Soria) rimasi interdetto per il numero di piatti che volevano che fotografassi: circa 40, e la richiesta era stata di fotografarli in un’unica sessione. Ovviamente, conoscendo il lavoro che c’è dietro ad ogni scatto di food, spiegai che sarebbe stato impossibile, che ci sarebbero voluti almeno tre giorni. Alla fine il lavoro è stato fatto in due giorni, nei quali ho anche eseguito delle sessioni di fotografia di interni, due giornate da 16 ore ciascuno di…

Un assaggino (anche tecnico)

Eccovi un un assaggino (anche tecnico) degli scatti di food durante il servizio fotografico presso CapoFaro Malvasia & Resort sull’isola di Salina. Come preannunciato qualche giorno fa su Facebook in un post sulla mia pagina fan qui la difficoltà tecnica più grossa è stata quella di equilibrare il grande range dinamico tra la luce sul soggetto in primo piano (i piatti e la bottiglia di vino che il cliente voleva fotografati all’interno del ristorante del resort) e la luminosità dello sfondo che ho voluto scegliere per questo scatto (il resort…

Caffè Leone

C’è un bar a Palermo, alla fine di via Cavour, a due passi dal mare che, al passante distratto o al forestiero, può sembrare un qualsiasi bar tabacchi. Invece il Caffè Leone è un Risto-Bar a tutti gli effetti che nascone una saletta interna arredata con gusto e molto accogliente. I piatti spaziano dagli antipasti ai dolci non trascurando primi e secondi piatti a base di carne e dell’immancabile pesce siciliano, insomma la scelta ideale per un pranzo di lavoro o per il turista che vuole mangiar bene spendendo…

Cucina e Bottega Badalamenti

Oggi vi propongo una eno-gastronomia nella bellissima località balneare di Mondello a due passi da Palermo. Si tratta di Cucina e Bottega Badalamenti, un negozio-ristorante dove potete sia comprare direttamente al banco come asporto che sedervi e ordinare dal menu. Un luogo dove eleganza e qualità del cibo si sposano felicemente con la tradizione. Qui potete vedere le mie fotografie dei locali e anche di tre piatti che i titolari hanno preparato per l’occasione. Sappiate che a fine servizio i proprietari mi hanno rifocillato con i soggetti appena…

Viaggio in Thailandia

La sveglia suona alle 3 e mezza del mattino, ben tre ore prima dell’orario fissato. Guardo il cellulare e capisco che è ancora impostato con l’ora della Thailandia. Non ho fortuna con le sveglie da quando ho perso il mio caro iphone che mi svegliava sempre puntuale con le morbide note di Bianco Divano dei Saluti da Saturno. Ripunto la sveglia e mi riaddormento immediatamente. Alle 6.30 mi alzo, faccio una rilassante doccia calda e mi abbuffo al buffet della colazione con uova strapazzate e fagioli stufati, la…

mercato a Chiang Mai, viaggio in Thailandia

Mi alzo contento di andare al corso di cucina. Doccia e via. Mi vengono a prendere puntuali con un furgoncino e mi portano alla scuola in città. Lì mi fanno accomodare ad un tavolo dove ci sono un australiano, una statunitense e una canadese. Dobbiamo però aspettare un po’ perché stanno arrivando altre tre persone. Dopo un po’ entrano Florian, Christa e Peter. Dicono la nazionalità e io rimango interdetto: sono italiani. Ma che nomi avete? E poi così tutta la mia teoria che gli italiani non viaggiano…

Mercato notturno di Sukhothai , viaggio in Thailandia

Mi alzo al mattino presto e mi metto sulla bici per raggiungere il parco storico di Ayuthaya. Sulla via incrocio due monaci che cavalcano con grande naturalezza due enormi elefanti. Arrivo alle rovine e noto che sono immerse in un bel parco verde che rende la passeggiata particolarmente piacevole. Soddisfatto dalla visita faccio rientro e atri due elefanti mi vengono incontro ma stavolta sulla groppa ci sono dei turisti, sull’ultimo animale seggono due asiatiche che mi salutano felici dall’alto.so di un pesce o un’imbarcazione. Pare che il design,…

d700, iso 200, 24mm, 2,8, 1/5000

Mi sento chiamare. E’ Umberto. Come promesso mi sta svegliando presto per andare al mercato. Non ho dormito moltissimo e sono intontito, ma il pensiero delle belle foto che posso fare lì funziona meglio di un caffè ristretto. Mi lavo e mi vesto in un battibaleno e lo raggiungo al ristorante che nel frattempo sta dando un’ultima sistemata al locale. Salgo sul suo scooter e andiamo. Parcheggia, scendiamo, e noto che lascia il casco sul cestino anteriore. Lo guardo interrogativo e mi risponde ‘figurati!’. Io che odio le…