Viaggio in Thailandia

La sveglia suona alle 3 e mezza del mattino, ben tre ore prima dell’orario fissato. Guardo il cellulare e capisco che è ancora impostato con l’ora della Thailandia. Non ho fortuna con le sveglie da quando ho perso il mio caro iphone che mi svegliava sempre puntuale con le morbide note di Bianco Divano dei Saluti da Saturno. Ripunto la sveglia e mi riaddormento immediatamente. Alle 6.30 mi alzo, faccio una rilassante doccia calda e mi abbuffo al buffet della colazione con uova strapazzate e fagioli stufati, la…

viaggio in Thailandia

La mattina, sebbene sia andato a dormire presto, sono tra gli ultimi a svegliarmi. Faccio colazione con pancarré e marmellata e una gallina che becca intorno e aspettiamo per un bel po’ che venga la macchina che ci porterà a dare rafting. Sì, questa è la bella sorpresa della giornata, nonostante mi avessero detto che ormai non c’era più sufficiente acqua per fare rafting si farà comunque, per quello che sarà possibile fare. Ottimo. Almeno credo che si farà… infatti, come al solito, le notizie sono frammentarie, la nostra…

viaggio in Thailandia

Scendo giù ad aspettare che passino a prendermi quelli dell’escursione, dopo 5 minuti arriva un tipo piccolino e dai tratti molto marcati da chi è stato temprato dagli agenti atmosferici. Parla un inglese inverosimile e spero sia solo l’autista. Purtroppo invece sarà lui la guida. Salgo sul pulmino e non c’è ancora nessuno, alla fermata successiva salgono quattro tedesche di 21 anni e a quella dopo un olandese di 24 anni che è il classico figone di un metro e novanta dalla pelle scura e gli occhi chiari….

Treno da Bangkok ad Ayuthaya durante il mio viaggio in Thailandia

Ci alziamo evitando la levataccia. Andiamo a fare colazione e faccio compagnia A Daniela alla reception mentre aspetta il pulmino che la porterà all’aeroporto. Il mezzo ritarda un po’, ma per fortuna su mio consiglio ha prenotato il passaggio con largo anticipo per stare tranquilla. Alla fine arriva un tizio rotondo e scurissimo che quasi non ci degna di uno sguardo, è lui. L’accompagno in strada, la saluto, si infila su un pulmino con i vetri a specchio e, mentre va via, agito la mano augurandole buon viaggio…

Khao Sok, Parco Nazionale, Viaggio in Thailandia

Mi sveglio al mattino presto a causa di preoccupanti rumori sul tetto e alle finestre, mi giro verso Daniela e vedo che ha gli occhi spalancati, mi dice che non dorme da mezz’ora a causa di quello strano trambusto. Ascolto meglio: sono sicuramente  le scimmie che provavano ad entrare. Sentirle muoversi sul soffitto provando ad indovinare i loro spostamenti sul tetto di legno mi dà come la sensazione di essere in trappola ed avere il nemico che sta per fare irruzione. Qualche raggio di luce attraverso le assi…

d700, iso 200, 16mm, f9, 1/1000

Suona la sveglia alle 7.15 e io non ho nessuna voglia di alzarmi. Ho la tentazione di rinviare per la seconda volta la visita alle spiagge e dormire fino a mezzogiorno, ma poi mi ricordo che c’è il trasloco nella mia nuova sistemazione da fare. Mi alzo muovendomi come un ubriaco, mi lavo ancora mezzo incosciente e raccolgo tutte le mie cose. Mentre cerco di comprimere tutto nei bagagli addento un sandwich al granchio comprato il giorno prima e mi sento un po’ meglio. Faccio il checkout e…

d700, iso 800, f22, 25 sec, filtro Hoya nd400

Buongiorno dico a me stesso pensando alle cascate che mi aspettano. Il buonumore di stamattina stupisce anche me. Non sono uno di quelli che quando si sveglia è pimpante, solare e sorridente come i bei giovani papà delle pubblicità dei cereali. Ma chi lo è del resto? Normalmente, appena sveglio, ho quella tipica espressione che si ha quando qualcuno ti insulta con una frase che non capisci bene, per cui rimani lì sospettosamente perplesso chiedendoti se è una tua impressione o sei stato davvero offeso. E poi normalmente…

d700, iso 200, 24mm, 2,8, 1/5000

Mi sento chiamare. E’ Umberto. Come promesso mi sta svegliando presto per andare al mercato. Non ho dormito moltissimo e sono intontito, ma il pensiero delle belle foto che posso fare lì funziona meglio di un caffè ristretto. Mi lavo e mi vesto in un battibaleno e lo raggiungo al ristorante che nel frattempo sta dando un’ultima sistemata al locale. Salgo sul suo scooter e andiamo. Parcheggia, scendiamo, e noto che lascia il casco sul cestino anteriore. Lo guardo interrogativo e mi risponde ‘figurati!’. Io che odio le…

viaggio in Thailandia, Spiaggia di Khanom.

Mi sveglio alle 4 del mattino ora locale, ho dormito 8 ore e il mio corpo evidentemente è sazio. Mi sento decisamente meglio. Ricordo che la hostess mi ha svegliato un paio di volte qualche secondo per darmi uno snack offerto dalla compagnia di autotrasporti, la cibaria è lì poggiata che aspetta di essere consumata: una specie di bombolone alla crema, una pacchettino di arachidi, un succo di frutta e una bottiglietta d’acqua naturale. Fantastico, questo viaggio è un vero affare. Tutti dormono ancora, il buio regna dentro…